Arredare una piccola cucina ottenendo comfort e funzionalità. David il nostro case history.

Le sfide che più apprezziamo sono la progettazione di arredamenti con vincoli o limiti di spazio. Avere delle limitazioni stimola la creatività e il problem solving per raggiungere l’obiettivo. Prima di tutto occorre porsi con un atteggiamento positivo pensando che per ogni problema esiste sempre una o più soluzioni.

I clienti esprimono le loro esigenze o bisogni e sono gli specialisti del settore che devono prendersi carico di portare soluzioni, risolvendo ciò che viene percepito come un problema.
Lo spazio a disposizione per progettare una cucina è un fattore importante. Questo luogo, più di altri ambienti della casa, ha bisogno di svilupparsi generalmente lungo le pareti, dove trovano alloggio impianti, scarichi e prese elettriche. La cucina infatti ha la necessità di impiegare elettrodomestici per cucinare, lavare e refrigerare.
A volte lo spazio è interrotto da finestre e porte e la disposizione deve tenere conto della loro presenza. Certe funzioni come il lavaggio o la cottura devono occupare un ingombro minimo per essere rappresentate e svolgere al meglio il loro lavoro.
I limiti imposti sono da considerare come il perno da cui partire per sviluppare tutto il progetto.



Case History

David è titolare di un agriturismo in provincia di Pisa e ci ha contattato per rinnovare la sua cucina. Il rifacimento della stanza è coinciso con altri lavori di ristrutturazione che stava compiendo in tutti gli spazi dell’agriturismo.
Ci siamo messi all’opera adeguandoci a ciò che c’era e che non si poteva modificare come la posizione degli scarichi, delle prese elettriche, della caldaia e di una stufa. Questi limiti hanno aiutato a determinare le priorità e a fare delle scelte di presenza e dimensione.
David ha deciso di ristrutturare la sua abitazione personale includendo anche la creazione di appartamenti da affittare a turisti e viaggiatori. La casa è infatti molto ampia e suddivisa su più livelli. Un luogo che domina le colline pisane, immerso totalmente nel verde. Il terreno attorno è coltivato a uliveti e l’insieme rappresenta un angolo di pace e serenità.



Con la sua spiccata simpatia, tipica toscana, ci ha mostrato le caratteristiche estetiche e costruttive della sua struttura. I mattoni a vista, il pavimenti in cotto, le vecchie travi in legno massello, donano al luogo un’atmosfera rurale e agreste piena di suggestione.
Lo spazio dell’ambiente cucina è piuttosto ampio ed è ben illuminato da due grandi finestre. Un bancone snack rivestito in piastrelle smaltate bianche e un frigorifero libera installazione sono già collocati. Lo spazio invece dedicato alla preparazione del cibo è limitato ad una parete. Oltremodo è interrotto dalla presenza della caldaia e della stufa. Serve un progetto personalizzato, ma comunque bello esteticamente e soprattutto funzionale.

I bisogni di David:

  • zona lavaggio con lavastoviglie. Il nucleo familiare è composto da 5 persone e la lavastoviglie è per loro indispensabile.
  • Forno e piano cottura devono essere vicini.
  • Frigorifero libera installazione.
  • Niente colonne, privilegiare il piano lavoro.
  • Copri caldaia in stile con la cucina.
  • Pensili pratici e funzionali.
  • Una cappa piccola non troppo presente per non rubare spazio contenitivo.

Il Focus del progetto:

Ogni cosa al posto giusto e della dimensione corretta per organizzare al massimo la parete a disposizione.
Siamo partiti posizionando il lavello dove erano presenti gli scarichi a muro, scegliendo una vasca in acciaio da 60 cm. Subito a fianco abbiamo posizionato la lavastoviglie e per ultimo abbiamo affiancato la cassettiera. La zona cottura è un blocco con il forno incassato e caratterizzato dalla presenza di estraibili adatti a riporre barattoli, bottiglie, contenitori come spezie, olio, vino, conserve… tutti prodotti basilari della cucina italiana.
La cappa ha una dimensione contenuta, solo 90 cm ma con un design originale. Viene inglobata tra i pensili tutti da 60 cm per donare continuità e allargare visivamente la parete. Due dei pensili hanno aperture motorizzate e si aprono impacchettandosi verso l’alto, migliorando la gestione dello spazio.


Anche l’estetica vuole la sua parte e la simmetria presente nella parte superiore della composizione dona piacevolezza, mentre il vetro alleggerisce visivamente la presenza costante del legno.
La parte sinistra del progetto è tutta dedicata al rivestimento della caldaia. Abbiamo costruito un modulo su misura con la stessa anta della cucina, mentre la stufa in ghisa presente sotto la caldaia completa la composizione a parete.

Anche quando una cucina è piccola può esprimersi al meglio, rendendo piacevole ogni interno.
Il nostro programma d’arredo le Stanze di Ann è stata la soluzione ottimale per David che voleva personalizzare la sua cucina con una finitura laccata bianca, sottolineando il filetto dell’anta con una laccatura grigio metallo abbinata agli elettrodomestici tecnici in acciaio e alle maniglie.
Il bianco e l’acciaio sono colori freddi e solitamente usati per arredi moderni e minimal. Qui vengono usati per sdrammatizzare la parete in mattoni e il pavimento in cotto tipico di un ambiente rustico e country. La contrapposizione e la capacità di mescolare diversi stili in maniera ironica, dinamica e fresca, migliora la percezione d’insieme e fa sentire bene chi vive questi spazi.
La presenza del colore verde con le tende delle finestre e nella tenda copri mensole è vincente per raccontare un prodotto green ed ecologico.

Se vuoi conoscere meglio l’agriturismo le querce, clicca qui

Articoli correlati

Come arredare ispirandosi allo stile nordico.

Scopri
Arredo ecologico negozio orologeria

Come arredare attività commerciali: concept e prodotto per negozi su misura.

Scopri

Le Sorelle Martini e Bovolone Cultura: quando partecipazione vuol dire appartenenza al territorio.

Scopri

Partecipa
#sorellemartini

Ci piace raccontare il nostro modo di essere, vivere, pensare e quello che ci fa stare bene. Mostrare con passione la nostra storia, per farti partecipe e condividere con te un percorso di ricerca.

©Copyright 2017 Le Sorelle Martini S.r.l.
Via del Carroccio 4 - 37051 Bovolone (VR) - Tel.: 045.2595805 - E-Mail: info@lesorellemartini.it

Numero R.E.A. VR-416537 - Capitale sociale 50.000,00€ i.v. - P.IVA 04394830238

Creative Director by Elisa Martini - Web Design by Kinetix - Web development, Copywriting e Digital Marketing by Bizen