Abbinare i colori dell'arredamento e le forme: tutto quello che serve sapere

Ogni ambiente dovrebbe essere caratterizzato da un’armonica combinazione di forme, colori e stili. Una delle sfide più divertenti e stimolanti del nostro lavoro riguarda la scelta del materiale e del colore: accostare diverse tonalità di colore e cercare l’abbinamento perfetto per creare uno spazio con una sua personalità.

Arredare vuol dire saper unire con gusto ed equilibrio forme, funzioni, materiali e colori. Per arredare un ambiente, che sia uno spazio abitativo oppure un locale commerciale, dobbiamo considerare vari aspetti. Occorre capire prima di tutto le funzioni che verranno svolte all’interno dello spazio, quelle principali e poi quelle secondarie. Ad esempio, il luogo della cucina serve a preparare i cibi e a pranzare, ma può servire anche per studiare, per conversare, per accogliere… dipende dalle dimensioni, dalle tradizioni familiari, dalla cultura, dalle abitudini.

Osservare bene chi alloggerà, vivrà e godrà di questi spazi facendo un’analisi accurata è un punto fondamentale per orientare il resto del lavoro. Intervistare e fare domande mirate per ottenere le risposte utili a formulare un progetto all’altezza sono un’esperienza formante e singolare. A volte troviamo persone che hanno bene in chiaro cosa desiderano e lo sanno anche descrivere al meglio, altre volte invece occorre essere bravi indagatori e saper approfondire con ulteriori domande se non riusciamo ad ottenere delle riposte soddisfacenti. Un errore da evitare, secondo noi, è quello di far diventare un arredo un luogo asettico, datato per tendenze moda e privo di anima. Inoltre, a volte, il rischio è quello di far emergere il designer che ha progettato l’interno abitativo e non chi lo abita, perdendo completamente il valore e il senso di calore che dovrebbe avere un luogo familiare e personale. Diversamente, quando parliamo di locali commerciali dobbiamo tenere conto sia di chi li gestisce e mette la propria impronta, sia del target di riferimento che cerca di riconoscersi in quel determinato negozio, bar, locale e lo frequenta.

Tavolino laccato prugna e lampada da tavolo birillo
Lampada da tavolo in vetro fumè

Le forme come elementi che danno carattere all’ambiente

Dopo aver stilato la nostra analisi, entriamo nello specifico dello sviluppo delle forme, che tengono conto dell’ergonomia, delle funzioni, della capacità di adattarsi ed integrarsi con la pianta generale. Bisogna saper lavorare nelle tre dimensioni considerando l’insieme, che comprende anche l’altezza, molto rilevante per avere maggiori idee e soluzioni creative.

Sfruttare al massimo gli spazi grazie alla creatività

Un interior designer deve tenere conto del punto di vista dell’osservatore che fruisce lo spazio, della disposizione dell’entrata, degli accessi ed aperture come porte e finestre e anche di come si comunica da una stanza ad un’altra, per poter cogliere appieno possibilità e limiti dello spazio stesso. Avere dei limiti per noi è molto stimolante, poiché permette di trovare soluzioni innovative, di riflettere su come poter trasformare un punto inizialmente considerato svantaggioso in qualcosa di particolare che catturi lo sguardo, oppure in un punto focale da caratterizzare. Valutare più possibilità creative è sicuramente un fattore importante, mai fermarsi alla prima idea e soprattutto mai innamorarsi della stessa. Continuare a cercare, provare e sperimentare, perché solo in questo modo otteniamo qualcosa di nuovo.

Se un progetto di massima è armonico nelle sue forme fatte di volumi ed ingombri resi in bianco e nero, allora il colore può solo che esaltare il lavoro realizzato. È consigliabile lavorare sempre in bianco e nero e solo dopo aggiungere il colore, altrimenti rischiamo di essere trasportati dall’emotività naturale che questo porta con sé. Meglio prima essere razionali nella distribuzione degli spazi e poi puntare a rendere unico, ironico e giocoso il progetto inserendo il colore.

Colori laccati con olio naturale
Campione con colori laccati e olio naturale

Un’armonica combinazione di forme, colori e stili

Le forme degli oggetti, degli arredi, lo stile, la linea retta, curva, sinuosa o spezzata determinano il carattere di un ambiente, ne stilano l’impronta e parlano un linguaggio universale. Le forme lineari, essenziali e geometriche richiamano determinati periodi storici che raccontano di minimalismo, purezza, essenzialità e rigore formale, presenti anche nell’arte stessa degli anni ’20 e ’30, che coniugavano insieme concetti come forma e funzione. Le forme morbide, sinuose e curve riportano in auge periodi storici come il Liberty e le sue svariate declinazioni europee, gli anni ’50 americani, le forme barocche. Il continuo intervallarsi di rigore e sinuosità hanno segnato decenni, modi e stili di pensiero e l’arredo ne subisce da sempre gli influssi.

Oggi viviamo un’epoca ricca di tantissime possibilità, eclettica, molto differenziata, riusciamo a trovare arredi sia razionali e puliti nelle forme che sinuosi e morbidi: sta all’arredatore saper coniugare insieme diversi aspetti formali in un armonico progetto d’insieme. La contaminazione di forme, il saper osare e sperimentare sono parte integrante delle Sorelle Martini, noi cerchiamo di far dialogare tra loro diverse forme e stili, perché molte cose possono essere contrapposte e stare bene insieme una accanto all’altra. Spesso è la capacità di far convivere un oggetto di modernariato con qualcosa di nuovo, un pezzo in legno con qualcosa di laminato, a dare valore all’arredo. Il giusto bilanciamento, unito alla voglia di sperimentare e saper raccontare una storia, è un metodo per realizzare progetti arredativi che rendono unico il protagonista che poi li abiterà, sentendoli propri.

Partiamo sempre dall’idea che forme e colori possono essere tutti mescolati tra loro e non è detto che dobbiamo limitarci a scegliere uno stile unico per arredare in maniera corretta. Ci piace andare oltre e proporre qualcosa di inconsueto, legare materiali, forme e colori diversi. Per questo, il tessile rappresenta un fattore importante per creare atmosfere accoglienti e morbide: il tessuto è un materiale che sprigiona la voglia di essere toccato, osservato, maneggiato. Scegliamo cotone, lino, seta e lana, che sono fibre naturali, e cerchiamo lavorazioni e vibrazioni di colore tramite l’intreccio di filati e motivi decorativi che sanno rendere al meglio l’imbottito di poltrone dalle forme avvolgenti, oppure divani morbidi e ricchi di cuscini colorati.

A questo punto, un pouff tondo ed imbottito potrà essere accostato ad un tavolino dalle forme lineari ma con angoli arrotondati e sopra potremmo inserire una lampada da tavolo totalmente in vetro fumè per ottenere un effetto soft. Allo stesso modo, un tavolino geometrico avrà invece un aspetto vintage se scegliamo un materiale caldo e naturale come il legno trattato con vernici all’acqua ed atossiche, valorizzandolo con una lampada a forma di gufo in ceramica bianca per rendere ironico, divertente ed attuale un materiale d’altri tempi.

Abbinamento arredi Le Sorelle Martini

Scelta di materiali e colori negli abbinamenti d’arredo

La scelta del materiale e del colore per noi è la parte più divertente e più personale che offriamo. Accostare diverse tonalità colore e cercare l’abbinamento perfetto, rompendo gli schemi aggiungendo oppure togliendo, è una piacevole sfida che ci poniamo ogni volta. Quante sfumature colore esistono, quante classificazioni di rosso, verde, giallo… ognuna rappresenta una scelta, un carattere, un linguaggio comunicativo. Non esiste il rosso e basta, esiste quel rosso, quel tono e quella materia che lo sa esprimere al meglio. Un laccato lucido è diverso da un laccato opaco, un legno tinto è diverso da uno naturale, un tono freddo da uno caldo. I colori esprimono sensazioni, emozioni, riempiono di gioia, oppure di tristezza, sono rilassanti oppure energizzanti. Esistono diversi studi sul colore, su come vengono interpretati e visualizzati, di come alcuni sono legati a certe emozioni o suscitano certe reazioni psicologiche rispetto ad altri. Per ogni ambiente sono consigliati dei colori rispetto ad altri, ma a volte si può osare qualcosa di diverso e giocare con colori di rottura per dare un effetto unico e solo tuo.

Il verde tra le tendenze dell’arredamento 2017

Tra gli ultimi arredi che abbiamo realizzato abbiamo giocato molto sui toni del verde, la tendenza colore del 2017. Il verde è rilassante, ricorda la natura e la freschezza, la primavera, il risveglio e la fortuna. Le nuance proposte sono state il verde germoglio e il verde oliva mescolati insieme, a volte interrotti da un grigio cemento o da un grigio ghiaccio, il tutto per creare un ambiente rigoroso, fresco, accogliente, adatto per essere usato come arredo per uffici.

Tendenze arredamento 2017
Cassettiera verde oliva, germoglio e grigio cemento

 

Il tocco particolare è dato dalle forme, dagli arredi con angoli arrotondati e dall’abbinamento con la scocca realizzata in multistrato di betulla e legno di rovere trattato ad olio bianco. I colori ed il loro abbinamento si ampliano con la scelta del pavimento, della pittura murale, degli infissi e delle porte: tutto viene pensato e gestito per avere un effetto d’insieme. Abbiamo quindi consigliato tonalità di grigio intenso e caldo per le pareti, un pavimento ceramica che riprenda le venature del legno, sempre in tonalità del grigio, e porte ed infissi tutti laccati burro. In questo modo abbiamo preparato i locali ad accogliere arredi singolari e capaci di rubare la scena.

Grafismi su muro: un tocco di colore per uffici e spazi commerciali

Per rifinire l’idea della personalizzazione e del creato apposta per te, abbiamo progettato e dipinto su muro dei grafismi personalizzati e differenziati per ogni ufficio e per ogni declinazione lavorativa: commerciale, amministrativo, grafico, tecnico… Il tema è un fiore con diverse forme e dal colore caratteristico, simbolo di un modo di essere che viene rappresentato: un bouquet che ogni giorno porta primavera ed allegria nel mondo del lavoro passando dal papavero rosso, al glicine lilla, ai tulipani multicolore, alla bardana viola.

Collage grafismi su muro
Grafismi su muro

Conoscere i materiali per abbinarli al meglio

Per fare gli abbinamenti tra forme e colori serve conoscenza, intraprendenza, accuratezza e minuzia del dettaglio sia di materia che di oggetto. La conoscenza dei diversi materiali e di come reagiscono alla luce, alla riflessione con altri colori, determina la capacità di fare scelte sempre più ardite ed a primo acchito poco gradevoli, ma poi la mente si avvicina ed ammira il nuovo e l’inatteso, rispetto al già visto, arricchendo il nostro vissuto e le nostre esperienze di nuove vibrazioni.

Le Sorelle Martini puntano sull’essere riconoscibili nella loro diversità creando soluzioni impreviste, ricche di dettagli che calcano la mano su forme, colori e materiali. Serve il cliente giusto che colga il fattore innovativo come punto di valore aggiunto alla mera idea progettuale.

Articoli correlati

tipologie di legno

Cosa vuol dire legno massello, multistrati, listellare e come vengono usati.

Scopri

Le Sorelle Martini e il sostegno a progetti etici e sostenibili in collaborazione con Lions Club Arena Verona.

Scopri

Come arredare ispirandosi allo stile nordico.

Scopri

Partecipa
#sorellemartini

Ci piace raccontare il nostro modo di essere, vivere, pensare e quello che ci fa stare bene. Mostrare con passione la nostra storia, per farti partecipe e condividere con te un percorso di ricerca.

©Copyright 2017 Le Sorelle Martini S.r.l.
Via del Carroccio 4 - 37051 Bovolone (VR) - Tel.: 045.2595805 - E-Mail: info@lesorellemartini.it

Numero R.E.A. VR-416537 - Capitale sociale 50.000,00€ i.v. - P.IVA 04394830238

Creative Director by Elisa Martini - Web Design by Kinetix - Web development, Copywriting e Digital Marketing by Bizen